La qualità delle prestazioni nasce da una buona diagnosi, da una buona pianificazione di trattamento e quindi dalla conoscenza della materia

Tel. 081 8348282
Cel. 338 6776164

Via Padre Vergara Mario 140
Frattamaggiore (NA)


CONTATTACI











Lunedi – Venerdì 09:00 – 20:00

Sabato – Su Richiesta
Domenica – Chiuso

Via Padre Vergara Mario 140

Frattamaggiore (NA)

Seguici

Specifica la tua preferenza

La clinica ti contattera' per fissare un appuntamento

Implantologia

L’impiantologia dentale rende possibile la sostituzione di un dente estratto in passato o di uno che non si è mai formato. Possiamo dire che un impianto dentale è formato da una particolare vite realizzata in titanio che, attraverso un procedimento professionale, viene “inserita” nell’osso andando a sostituire la radice del dente mancante. Dopo qualche mese l’impianto si unisce con l’osso riuscendo quindi a sostenere nuova capsula di ceramica che riprodurrà perfettamente l’aspetto di un vero dente, che potrà essere utilizzato per la masticazione. Con lo sviluppo delle nuove tecnologie si possono richiedere degli impianti anche subito dopo aver estratto un dente per migliorare fin da subito l’aspetto estetico del proprio sorriso. Se c’è la necessità di inserire più impianti allo stesso momento (perchè mancano diversi denti) è possibile farlo nella stessa seduta, senza provare alcun dolore e, se necessario ricostruire un’intera arcata. In pochissimo tempo si può avere una nuova dentatura esteticamente perfetta.

LE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Quali sono i pazienti che possono affrontare l’intervento?

Praticamente tutti i pazienti possono affrontare l’intervento. Le controindicazioni mediche assolute al posizionamento degli impianti sono molto rare.

Esiste rigetto in implantologia?

Il rigetto non esiste in quanto il materiale utilizzato in implantologia è biocompatibile e quindi non viene riconosciuto come corpo estraneo dal nostro organismo. Quello che si definisce rigetto in realtà è, a volte, un’infiammazione dell’impianto (perimplantite) che con una normale igiene non accade.

Quanto dura l’intervento?

Dipende strettamente dalla complessità dell’intervento: da pochi minuti per un impianto singolo in presenza di un volume osseo sufficiente ad alcune ore se si devono posizionare numerosi impianti in una cresta che deve essere ricostruita o nei rialzi di seno mascellare bilaterali quando si posizionano gli impianti completamente su tutta l’arcata priva di denti e con poco osso.

L’intervento è doloroso?

Assolutamente no, il paziente viene adeguatamente anestetizzato con anestesia locale aggiungendo eventualmente il protossido d’azoto o farmaci per bocca che aiutano nella sedazione del paziente.

Gli impianti hanno sempre successo?

Gli impianti hanno un’elevata percentuale di successo quasi pari al 100%. Molto dipende anche dalle caratteristiche ossee, dalla gestione quotidiana eseguita dal paziente e dai regolari controlli professionali eseguiti che ovviamente, come per gli elementi naturali (denti), è necessario effettuare.

Di quale materiali è realizzabile la protesi su impianti?

Gli impianti generalmente sono in titanio mentre per la cpsula si usa una lega nobile più ceramica o tutta ceramica. I primi impianti erano in titanio, poi successivamente in zirconio ma possono anche essere ricavati dalla fusione con una lega d’oro e confezionati dall’odontotecnico. Per la capsula si usa prevalentemente la lega nobile che permette la costruzione di protesi in ceramica.

SCOPRI I NOSTRI SERVIZI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi