La qualità delle prestazioni nasce da una buona diagnosi, da una buona pianificazione di trattamento e quindi dalla conoscenza della materia

Tel. 081 8348282
Cel. 338 6776164

Via Padre Vergara Mario 140
Frattamaggiore (NA)


CONTATTACI







Lunedi – Venerdì 09:00 – 20:00

Sabato – Su Richiesta
Domenica – Chiuso

Via Padre Vergara Mario 140

Frattamaggiore (NA)

Seguici

Specifica la tua preferenza

La clinica ti contattera' per fissare un appuntamento

Parodontologia

La parodontologia si occupa della diagnosi, prevenzione e terapia delle malattie del parodonto (gengivite e parodontite) di superficie e profondo e cioè dell’insieme dei tessuti molli (il legamento periodontale e la gengiva) e duri (cemento e tessuto osseo alveolare) che circondano il dente e che assicurano la sua stabilità nell’arcata alveolare (in condizioni di salute). E’ di cruciale importanza per la conservazione dei denti a lungo termine. Infatti anche con denti perfettamente sani, la presenza di problemi parodontali può condurre alla perdita del o dei denti per la riduzione del tessuto di sostegno dei denti stessi. Inoltre la parodontologia consente, attraverso interventi chirurgici parodontali di tipo rigenerativo tissutale o osseo o di ripristino/modifica della forma e della posizione della gengiva (innesti), dei frenuli, di riabilitare funzionalmente ed esteticamente il paziente.

LE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Quali sono le principali patologie parodontali e le loro cause?

Le più comuni patologie delle gengive sono: la GENGIVITE, cioè una infiammazione delle gengive senza distruzione del supporto osseo; la PARODONTITE, che è un aggravamento della gengivite, e provoca perdita dell’osso di sostegno del dente con aumento progressivo della mobilità. Esiste poi una forma più rara di gengivite che si chiama GENGIVITE ULCERO-NECROTICA ACUTA o con l’acronimo GUNA, che è una forma molto aggressiva, dolorosa, con distruzione della gengiva interdentale ed accompagnata spesso da un rialzo febbrile. Uno spazzolamento troppo violento può causare altresì una recessione di margini gengivali e la scopertura delle radici dei denti; se questo avviene nelle zone frontali, può provocare problemi estetici. La causa necessaria della maggior parte delle malattie gengivali è un’infezione causata da batteri orali che colonizzano il solco gengivale; quindi un’igiene della bocca non precisa provoca l’insorgere di tali patologie. E’ chiaro che, come per tutte le malattie, ci sono delle situazioni favorenti l’insorgere e l’aggravarsi anche delle patologie gengivali. Il fumo è certamente il fattore più importante; malattie come il diabete non controllato, l’uso di alcuni farmaci antiepilettici, antidepressivi o depressori del sistema immunitario condizionano il decorso di queste malattie. Non va dimenticata inoltre l’influenza della genetica, in quanto alcuni soggetti sono più predisposti ad ammalarsi di altri.

Quando si deve ricorrere alle cure di un parodontologo?

Quando si nota sanguinamento e arrossamento, gonfiore delle gengive; mobilità o migrazioni dentali, e alitosi.

Quali terapie esistono?

Esistono differenti tipi di terapie: la prima è legata alla causa della malattia, e cioè un’igiene orale sbagliata, che ha come obbiettivo il controllo dell’infezione batterica per mezzo di una levigatura delle radici effettuata da un’igienista e una igiene orale corretta del paziente. Se questa terapia non chirurgica non riesce a ripristinare una situazione di salute gengivale, vi sono varie terapie chirurgiche che hanno come obbiettivo finale la creazione di un sigillo gengivale fisiologico.

SCOPRI I NOSTRI SERVIZI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi